BANDO – Investimenti Produttivi Sisma Regione Marche 2018

20 settembre 2018

POR MARCHE FESR 2014-2020

“SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PRODUTTIVI PER IL RILANCIO DELLA CRESCITA ECONOMICA E DELLA COMPETITIVITA’”

Asse 8 – Attività 21.1.1

OBIETTIVO:
Il bando intende sostenere la ripresa degli investimenti delle imprese nelle aree colpite dal sisma del 2016, con l’obiettivo di favorire i processi di ammodernamento, ristrutturazione aziendale, diversificazione ed internazionalizzazione. Riqualificare il tessuto produttivo incentivando prevalentemente gli investimenti innovativi, con priorità per quelli negli ambiti individuati dalla Strategia di Specializzazione Intelligente, in grado di generare impatti positivi in termini di riduzione dei consumi energetici e di sostenibilità ambientale e con ricadute significative sull’occupazione

SOGGETTI BENEFICIARI:
PMI (micro, piccole e medie imprese)
COMUNI AREA CRATERE E COMUNI LIMITROFI (in forma singola)


ELENCO DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE AMMISSIBILI – ATECO 2007

C. ATTIVITÀ MANIFATTURIERE – E. FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, ATTIVITÀ DI GESTIONE DEI RIFIUTI RISANAMENTO, limitatamente ai codici: – 37.00.0 RACCOLTA E DEPURAZIONE DELLE ACQUE DI SCARICO; – 38.1 RACCOLTA DEI RIFIUTI; – 38.2 TRATTAMENTO E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI; – 38.3 RECUPERO DEI MATERIALI

F. COSTRUZIONI – H. TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO, limitatamente al codice: – 52 MAGAZZINAGGIO E ATTIVITÀ DI SUPPORTO AI TRASPORTI CON ESCLUSIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO;

J. SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE, limitatamente ai codici: – 61. TELECOMUNICAZIONI – 62. PRODUZIONE DI SOFTWARE, CONSULENZA INFORMATICA E ATTIVITÀ CONNESSE – 63. ATTIVITÀ DEI SERVIZI D’INFORMAZIONE E ALTRI SERVIZI INFORMATICI
M. ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE, limitatamente ai codici: 71. ATTIVITÀ DEGLI STUDI DI ARCHITETTURA E D’INGEGNERIA, COLLAUDI ED ANALISI TECNICHE – 72. RICERCA SCIENTIFICA E SVILUPPO – 74. ALTRE ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE

N. NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE, limitatamente al codice: – 82.92 ATTIVITÀ DI IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO PER CONTO TERZI S. ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI, limitatamente al codice 96.01.01 ATTIVITÀ DELLE LAVANDERIE INDUSTRIALI


TIPO DI INTERVENTO:
Possono essere ammessi alle agevolazioni i progetti che prevedono la realizzazione di investimenti produttivi, prioritariamente negli ambiti tecnologici individuati dalla “Strategia per la ricerca e l’innovazione per la specializzazione intelligente della Regione Marche”, finalizzati a:

  • Creazione di una nuova unità produttiva;
  • Ampliamento di un’unità produttiva esistente;
  • Diversificazione della produzione mediante prodotti aggiuntivi;
  • Ristrutturazione di un’unità produttiva esistente;
  • Acquisizione di un’unità produttiva esistente, di proprietà di un’impresa non sottoposta a procedure concorsuali.

Il costo complessivo del progetto ammesso alle agevolazioni dovrà essere compreso tra un minimo di € 200.000,00 ed un massimo di € 5.000.000,00

SPESE AMMISSIBILI:

  • Suolo aziendale e sue sistemazioni nel limite del 10% dell’investimento complessivo ammissibile;
  • Opere murarie ed assimilate, immobili destinati ad infrastrutture specifiche aziendali;
  • Macchinari, impianti, ed attrezzature varie, nuovi di fabbrica (ad eccezione di quanto previsto per gli investimenti di acquisizione di un’unità produttiva esistente, di proprietà di un’impresa non sottoposta a procedure concorsuale) strettamente necessari al ciclo di produzione/erogazione dei servizi;
  • Programmi informatici, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi, per la parte in cui sono utilizzati per l’attività svolta nell’unità produttiva interessata dal progetto;
  • Servizi di consulenza strettamente connessi al programma di investimento, nel limite del 5% dell’investimento complessivo ammissibile.

ENTITA’ DELL’AIUTO:

TIPOLOGIA BENEFICIARIO

TIPOLOGIE DI INVESTIMENTO E NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Spese sostenute prima della presentazione della domanda

Spese da sostenere successivamente alla presentazione della domanda
(a scelta una delle tre opzioni A, B e C)

Regolamento (UE) 1407/2013
 (Max 200 mila euro)
Tutte le tipologie di spesa

A) Regolamento (UE) 1407/2013
(Max 200 mila euro)
Tutte le tipologie di spesa

B) Regolamento (UE) 651/2014

C) Reg. (UE) 651/2014 tutte le tipologie di spesa e  Reg. (UE) 1407/2013 (max 200 mila euro) solo spese per macchinari, impianti
ed attrezzature (punto 3.3 lett. c del bando)

Spese materiali ed immateriali
(punto 3.3 lett. a, b, c, d)

Spese per servizi di consulenza
(punto 3.3 lett. f)

(art. 17)

(art. 14)

(art. 18)

Micro e piccole imprese

60%

60%

20%

30%

50%

­   Reg. 651 (UE) 651/2014 artt. 17 (20%),  14 (30%) e 18 (50%) 

­   Reg. (UE) 1407/2013 (60%)

Medie imprese

50%

50%

10%

20%

50%

­   Reg. 651 (UE) 651/2014 artt. 17 (10%),  14 (20%) e 18 (50%) 

­   Reg. (UE) 1407/2013 (50%)

 

RISORSE DISPONIBILI:        Euro € 10.000.000,00

L’intervento viene attuato con procedura di selezione valutativa a sportello

SCADENZA DAL 1 OTTOBRE 2018 E FINO ALLE ORE  12.00 DEL 5 OTTOBRE 2018

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
  • PDF

Articolo precedente:

Articolo successivo: